Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sul fronte dell'acqua alta, la situazione nel canton Berna si è stabilizzata: scende il livello d'allerta per il pericolo di esondazione di laghi e fiumi e la giornata di oggi rimarrà asciutta.

Solo il lago di Bienne è ancora sopra il limite di guardia, anche se pure qui la situazione è migliorata da ieri, poiché le autorità hanno fatto defluire più acqua di quanto generalmente autorizzato. Mentre ieri erano 19 i centimetri sopra la soglia, stamattina sono undici.

Per arginare il pericolo di esondazione, i cantoni di Berna, Neuchâtel, Vaud, Friburgo, Soletta e Argovia nonché l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) hanno deciso ieri di portare provvisoriamente il deflusso ad un massimo di 900 metri cubi al secondo. Siccome nei prossimi giorni il tempo sarà più clemente, Cantoni e Confederazione ritengono la misura sostenibile. Se invece la meteo dovesse richiederlo, il deflusso verrà limitato.

L'UFAM specifica anche che ci vorranno ancora alcune settimane per far sì che l'Aare raggiunga di nuovo il livello normale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS