Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una thailandese di 43 anni è stata condannata oggi dal Tribunale regionale di Berna-Mittelland a una pena detentiva da scontare di sei anni e mezzo per tratta di esseri umani e promovimento della prostituzione. La donna ha attirato in Svizzera dalla Thailandia 50 tra donne e travestiti e li ha costretti a prostituirsi.

Secondo il Tribunale, si tratta di uno dei maggiori casi di tratta di esseri umani emerso in Svizzera. Le persone provenienti dal paese asiatico sono state portate in Svizzera con false promesse, hanno subito abusi sessuali e in seguito sono state costrette a prostituirsi per saldare i propri debiti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS