Navigation

Beirut: continua ricerca superstiti, fondi per ricostruzione

Per il terzo giorno consecutivo si continua a scavare a Beirut alla ricerca di un possibile sopravvissuto all'esplosione devastante del 4 agosto scorso. KEYSTONE/EPA/NABIL MOUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2020 - 13:39
(Keystone-ATS)

Per il terzo giorno consecutivo si continua a scavare a Beirut alla ricerca di un possibile sopravvissuto all'esplosione devastante del 4 agosto scorso.

Media locali riferiscono del lavoro incessante delle squadre di soccorritori, assistiti da un cane da fiuto dell'equipe cilena, nel quartiere di Mar Mikhail, fortemente danneggiato dalla deflagrazione di un mese fa.

Nel frattempo Il premier incaricato libanese Mustafa Adib ha oggi annunciato che intende proporre ai suoi futuri ministri, quando e se il governo sarà formato, di devolvere l'intero compenso mensile dei loro incarichi alla "ricostruzione" e per "aiutare la nostra gente".

Sul suo profilo ufficiale Twitter, il premier incaricato, già ambasciatore libanese in Germania e nei giorni scorsi nominato dal presidente della Repubblica Michel Aoun di creare un governo che sostituisca quello del dimissionario premier Hasan Diab, ha scritto: "Se riusciremo a formare il governo, nella sua prima seduta proporrò a tutti i ministri di devolvere per tutta la durata del mandato i compensi per la ricostruzione e aiutare la nostra gente".

Adib ha aggiunto: "Questi incarichi (ministeriali) sono al servizio della patria e non c'è oggi spazio per gli interessi personali". I leader politico-confessionali libanesi, che sostengono la nomina di Adib, hanno assicurato nei giorni scorsi al presidente della repubblica francese Emmanuel Macron, che il prossimo governo sarà formato entro metà settembre.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.