Navigation

Beirut: da Ue 33mln per emergenza, aiuti al commercio

La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Stephanie Lecocq sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2020 - 12:37
(Keystone-ATS)

La Commissione Ue ha mobilitato 33 milioni di euro per il Libano, destinati a coprire le spese emergenziali, sostegno medico e attrezzature e protezione delle infrastrutture critiche.

Lo ha annunciato la stessa presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, al premier libanese Hassan Diab durante la conversazione telefonica avuta questa mattina.

Von der Leyen ha ribadito l'offerta di squadre aggiuntive per i rilevamenti chimici, biologici, radiologici e nucleari, una nave militare con elicottero con capacità di evacuazione dei feriti, e attrezzature mediche e protettive.

Inoltre, Bruxelles valuterà sostegno ulteriore in base alla valutazione dei bisogni umanitari ed è pronta ad impegnarsi nella ricostruzione e a valutare forme di aiuto al commercio, con facilitazioni doganali, per aiutare il Paese a riprendere l'export in questo momento difficile.

Intanto il ministero degli esteri tedesco ha comunicato che una dipendente tedesca dell'ambasciata è stata trovata morta nella sua abitazione. Si tratta della prima vittima tedesca delle esplosioni avvenute martedì scorso a Beirut, viene precisato.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.