Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due dirigenti del gruppo siderurgico Duferco, con sede a Lugano, sono stati arrestati ieri a Bruxelles perché sospettati di aver corrotto ufficiali della Repubblica democratica del Congo con lo scopo di ottenere appalti. I due fermati sono gli italiani Antonio Gozzi, dirigente del gruppo, e Massimo Croci, direttore di diverse filiali europee.

I due - fa sapere la Duferco che si dice stupefatta dall'arresto - erano andati spontaneamente dall'Italia in Belgio per testimoniare in una indagine per un caso di corruzione che ha portato all'arresto del sindaco di Waterloo, Serge Kubla.

"Questo modo di procedere non può essere definito se non come un mezzo di pressione inammissibile", afferma il gruppo Duferco che è di origine brasiliana e impiega 3000 persone in tutto il mondo. Oggi la società è controllata dalla cinese Hebei Iron and Steel Group.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS