Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Salah Abdeslam, il ricercato numero uno per le stragi di Parigi del 13 novembre 2015, è stato arrestato a Bruxelles nel corso di una operazione antiterrorismo a Molenbeek. Lo conferma Theo Francken, segretario di stato belga per l'asilo e le politiche migratorie.

"Lo abbiamo", indica Francken sul suo account Twitter.

Salah Abdeslam, che si sarebbe asserragliato in un appartamento di rue des Quatre Vents, è stato ferito a una gamba, riferiscono i media belgi. Anche una seconda persona, ferita nel corso dell'operazione antiterrorismo, è stata arrestata.

Passanti nella strada hanno sentito le forze speciali al megafono urlare 'uscite e arrendetevi'.

Secondo i media locali vi sarebbe ancora una persona asserragliata in un appartamento di rue des Quatre Vents.

In base a quanto riferisce il sito dell'emittente Rtbf, nell'operazione, ancora in corso, è stato ferito anche un poliziotto.

L'azione, riferisce Le Soir, sarebbe stata anticipata da domani a oggi dopo la fuga di notizie sul ritrovamento delle impronte di Salah nell'appartamento di Forest.

Intanto - indica Le Soir - il premier belga Charles Michel ha lasciato precipitosamente la sede del vertice Ue-Turchia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS