Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - Nove cadaveri sono stati estratti finora dalle macerie di un palazzo crollato la notte scorsa a Liegi, nell'est del Belgio, in seguito a una fuga di gas. Lo si apprende dai media belgi che citano il ministero degli Interni, precisando che diverse persone si troverebbero ancora sepolte tra i calcinacci.
Secondo il quotidiano Le Soir online che cita una portavoce del ministero dell'Interno, Margaux Donckier, il bilancio dei feriti sarebbe di 21, di cui due gravi.
Le ricerche sono state temporaneamente sospese per il rischio di crolli di palazzi adiacenti.
I soccorritori ignorano il numero esatto delle persone che si trovavano nell'edificio al momento dell'esplosione.
Un'unica sopravissuta, una ragazzina di 13 anni, è stata trovata nel pomeriggio di ieri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS