Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine della polizia belga (foto d'archivio).

Keystone/AP/OLIVIER MATTHYS

(sda-ats)

Le porte del carcere si sono spalancate oggi per Ibrahim Abrini, fratello minore dell'"uomo col cappello" dell'attentato all'aeroporto di Bruxelles-Zaventem Mohamed Abrini, sulla base di un provvedimento del giudice istruttore belga Isabelle Panou.

L'iniziativa, si legge sui siti dei media belgi, è scattata perché Ibrahim Abrini "non ha rispettato le condizioni delle misure alternative". Ibrahim Abrini, a marzo, era stato accusato di partecipazione ad organizzazione terroristica. In particolare, le indagini si erano focalizzate sul suo ruolo nella fuga del fratello Mohamed.

Il portavoce della procura federale precisa che l'iniziativa non è legata agli arresti del fine settimana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS