Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un incendio con buone probabilità di origine dolosa ha colpito nelle prime ore della mattina la sinagoga di Anderlecht, un quartiere periferico di Bruxelles. Il fatto avviene all'indomani della riapertura del Museo ebraico della capitale belga, dove a maggio un attentato terroristico aveva fatto quattro morti. I pompieri e la polizia, che ha aperto un'inchiesta, hanno individuato diversi focolai d'incendio e si pensa dunque alla pista criminale.

Il fuoco ha colpito il primo piano dell'edificio e ha fatto tre intossicati in un appartamento al piano superiore. I danni restano limitati e gli spazi dedicati al culto sono rimasti intatti.

Non è la prima volta che la sinagoga di Anderlecht è bersaglio di atti criminali: già nel 2002 era stata vittima di un altro incendio doloso. E domenica pomeriggio, sempre nello stesso quartiere, erano stati lanciati oggetti contundenti (mattoni, pietre, bottiglie) contro una ventina di persone che visitavano il Memoriale nazionale dei martiri ebrei del Belgio in occasione della Giornata europea della cultura ebraica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS