Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un nuovo piano per la lotta al terrorismo con dodici misure concrete tra cui il ritiro dei documenti d'identità e della nazionalità, il congelamento dei beni, l'inserimento come reato penale dei viaggi all'estero a fini terroristici e l'uso dell'esercito per missioni specifiche di sorveglianza. Lo ha presentato il premier belga Charles Michel dopo una riunione straordinaria del Consiglio dei ministri all'indomani della retata antiterrore in Belgio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS