Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Festeggiamenti a Sorvilier

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

I villaggi di Belprahon e Sorvilier non seguiranno Moutier nel canton Giura. Dopo una campagna senza tensioni, i due comuni hanno deciso oggi di restare nel canton Berna.

Il risultato più tirato è scaturito dalle urne a Belprahon, dove gli abitanti hanno preferito lo status quo con 121 voti a 114. La partecipazione è stata del 98%, pari a 237 dei 242 aventi diritto di voto. È stata contata una scheda bianca e una nulla.

Si tratta di una sorpresa, dato che il comune è considerato quasi come un quartiere di Moutier. Gli abitanti hanno ritenuto di poter conservare lo stretto legame con la vicina cittadina pur restando nel canton Berna. La maggioranza ha seguito le argomentazioni dell'esecutivo bernese, che li aveva invitati a scegliere la stabilità.

A Sorvilier il risultato è stato più netto: 121 voti a 62, tre schede bianche e una nulla. In questo caso non siamo di fronte a una vera e propria sorpresa, dato che il cambiamento di cantone avrebbe generato una piccola enclave in terra bernese.

Il governo giurassiano aveva tentato di rassicurare gli abitanti che temevano problemi amministrativi e politici in caso di cambiamento, sostenendo che le enclave costituiscono una realtà svizzera e funzionano in modo soddisfacente.

L'esito della votazione è stato accolto con manifestazioni di gioia e al suono di clacson per le vie del villaggio, ha constatato un giornalista dell'ats sul posto. Una cinquantina di persone si sono radunate davanti all'Hôtel du Jura sventolando bandiere bernesi.

Come nel caso della votazione di Moutier, il governo bernese aveva previsto una serie di misure per garantire uno svolgimento ineccepibile della votazione. L'Ufficio federale di giustizia (UFG) aveva da parte sua inviato tre osservatori a Belprahon e due a Sorvilier.

"Le votazioni si sono svolte in modo regolare", ha confermato il capo degli osservatori, Jean-Christophe Geiser, in una nota diffusa dall'UFG al termine dello scrutinio. Si trattava della terza e ultima missione di questo tipo nella regione, dopo le votazioni del 24 novembre 2013 nel canton Giura e nel Giura bernese e quelle del 18 giugno 2017 a Moutier. Si conclude quindi la procedura per la gestione politica del dossier giurassiano, precisa l'UFG.

Al momento di votare, gli abitanti dei due villaggi non sapevano se il voto di Moutier sarà definitivamente convalidato. La prefettura del Giura bernese deve infatti ancora esprimersi in merito a 12 ricorsi.

Il comitato dei favorevoli al cambio di cantone per il comune di Belprahon ha per altro annunciato un reclamo che farà leva proprio sull'incognita relativa alla sorte di Moutier. Sei cittadini di Sorvilier hanno da parte loro presentato un ricorso contro il messaggio del Municipio.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS