Navigation

Berna: respinta iniziativa PS, 'sì' a buoniper custodia figli

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2011 - 16:31
(Keystone-ATS)

La città di Berna introdurrà, come già fatto pionieristicamente due anni fa da Lucerna, un sistema di buoni per la custodia dei figli. Concretamente, ai genitori verranno attribuiti degli assegni validi nelle strutture d'accoglienza e negli asili nido (Kita) della regione. Lo hanno deciso oggi i bernesi, preferendo all'iniziativa socialista, che chiedeva un posto assicurato nelle Kita per ogni bimbo, un controprogetto lanciato dagli ambienti borghesi.

Solo le famiglie dove entrambi i genitori lavorano hanno diritto a ricevere i buoni. Il loro ammontare è calcolato in funzione del reddito e del tempo trascorso sul posto di lavoro. Tale assegno potrà essere scontato presso un asilo nido pubblico o una privato a scelta. Secondo i promotori del controprogetto, il sistema dei buoni contribuisce alla creazione di nuovi posti di custodia, favorisce la concorrenza tra le varie strutture e di conseguenza aumenta la qualità dei servizi forniti.

L'iniziativa del PS è stata respinta con il 54% dei voti, mentre il controprogetto ha ottenuto il 51,5% di consensi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?