Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A Berna potrebbero essere le farmacie a vendere la canapa ai consumatori regolari di questa sostanza: il Municipio di Berna ha incaricato l'università cittadina di elaborare un progetto di ricerca in tal senso e altre città si dicono interessate.

L'idea è stata illustrata stamane dalla municipale Franziska Teuscher. Un gruppo di ragazzi e ragazze di almeno 18 anni dovrebbero prendere parte all'esperimento, a condizione che risiedano in città e consumino con regolarità canapa.

La droga verrebbe messa in vendita in farmacia, considerata un luogo professionalmente adatto a fornire informazioni e che gode della fiducia della popolazione, ha commentato la municipale.

Il progetto dovrebbe essere pronto tra 3-4 mesi, secondo Matthias Egger, direttore dell'Istituto per la medicina preventiva dell'Università di Berna. Tetto massimo di spesa: 20 mila franchi. Diverse città hanno già segnalato il loro interesse al progetto, tra cui Zurigo, Ginevra e Basilea.

L'ultima parola spetterebbe tuttavia alla Confederazione, che dovrebbe rilasciare un permesso eccezionale in quanto la legge sugli stupefacenti vieta fondamentalmente il consumo di cannabis in Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS