Navigation

Bernina: delocalizza in Asia e taglia 23 impieghi

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2012 - 14:49
(Keystone-ATS)

Bernina delocalizza: il fabbricante di macchine da cucire ha deciso di trasferire in Asia parte della produzione e di tagliare, in questo comparto, un posto di lavoro su quattro dello stabilimento di Steckborn (TG). La ristrutturazione interesserà 23 dipendenti: per 17 di loro è già sicuro il licenziamento con effetto alla fine dell'anno.

L'impresa si è vista costretta a compiere questo passo a causa della forza del franco, ha indicato il portavoce Matthias Fluri ai microfoni della radio DRS. Bernina realizza il 60% del fatturato negli Usa ed è quindi particolarmente sotto pressione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?