Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ambasciatore svedese a Minsk è stato espulso: lo ha annunciato oggi il governo svedese spiegando che la decisione, secondo Stoccolma, è stata presa dal governo bielorusso poiché il diplomatico si è schierato "troppo" a favore dei diritti dell'uomo. La Svezia respinge inoltre l'arrivo a Stoccolma di un nuovo ambasciatore bielorusso.

"Il regime (del presidente Alexander) Lukashenko ha espulso l'ambasciatore svedese in Bielorussia per avere appoggiato troppo i diritti dell'uomo - ha indicato il ministro degli Esteri svedese, Carl Bildt, sul suo account Twitter -. Scandaloso. Mostra la natura del regime".

Successivamente, la Svezia ha annunciato che si oppone all'arrivo di un nuovo ambasciatore bielorusso a Stoccolma. Questo ambasciatore "non è benvenuto", ha indicato Bildt durante una conferenza stampa telefonica.

Il suo ministero ha spiegato che il diplomatico è stato nominato dal governo bielorusso, ma non è ancora arrivato in Svezia dopo la partenza del suo predecessore qualche settimana fa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS