Bielorussia, in migliaia alla Marcia delle Donne

Non si placa la protesta. KEYSTONE/AP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2020 - 18:00
(Keystone-ATS)

Migliaia di persone stanno partecipando a Minsk alla Marcia delle Donne contro il controverso presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko e la sua vittoria alle presidenziali del 9 agosto, secondo molti osservatori stravolte dai brogli elettorali.

La testata online Tut.by sostiene che al corteo, che ora si muove verso l'Accademia delle Scienze, stanno partecipando oltre 10'000 donne. La protesta ha ora un nuovo slogan: "Gde nasha Masha?", "Dov'è la nostra Masha?"

"Masha" è un vezzeggiativo per "Maria". Il riferimento è a Maria Kolesnikova, l'oppositrice rapita da uomini in abiti civili neri e a volto coperto e poi arrestata al confine con l'Ucraina. La dissidente, ora in carcere, e i suoi alleati raccontano che i servizi segreti bielorussi volevano portarla all'estero contro la sua volontà e lei glielo ha impedito strappando il proprio passaporto. Una manifestante ha in mano un cartello con su scritto "Masha, strappali tutti".

Condividi questo articolo