Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Se lo scorso 28 febbraio i cittadini avessero dovuto scegliere tra Accordi bilaterali e applicazione dell'iniziativa UDC Contro l'immigrazione di massa, i 2/3 avrebbero optato per gli Accordi. Lo rileva l'analisi VOX.

Nell'ambito del tradizionale sondaggio sulle ultime votazioni popolari, gli autori dello studio hanno posto un quesito supplementare a margine dell'iniziativa "Per l'attuazione dell'espulsione degli stranieri che commettono reati (iniziativa per l'attuazione)". Essi partono infatti dall'idea che il popolo dovrà senza dubbio esprimersi ancora una volta tra applicazione dell'iniziativa contro l'immigrazione di massa e mantenimento della via bilaterale.

Il risultato evidenzia nelle tre regioni linguistiche un forte sostegno ai Bilaterali: 66% nella Svizzera tedesca, 69% in Romandia e 57% nella svizzera italiana. Il sostegno è particolarmente deciso in seno all'elettorato di sinistra (oltre il 90%), ma anche tra i simpatizzanti di PLR e PPD (80%), mentre gli elettori UDC preferiscono di gran lunga (oltre l'80%) l'applicazione del loro testo.

Altro dato significativo: tra coloro che il 9 febbraio 2014 hanno votato a favore dell'iniziativa UDC, una percentuale del 30-40% opterebbe oggi per il mantenimento degli Accordi bilaterali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS