Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consuetudine di piantare un albero per ogni bimbo e dedicarglielo, adottata da molti comuni, si è trasformato in un evento molto particolare in un paese del varesotto. I bambini, infatti, sono stati invitati a piantare semi di cannabis.

Di una varietà legale ovviamente. Ma la Festa della Semina che si è svolta oggi a Orino, comune di nemmeno mille abitanti, compreso nel Parco regionale Campo dei Fiori, in alta Lombardia, ha avuto un' eco imprevista. "Non mi aspettavo davvero tanta attenzione - ha detto il presidente della Proloco Marco Moscatelli - nostro unico scopo è quello di ricordare che la cannabis ha anche molte qualità se usata correttamente".

"Non c'è nulla di illegale si tratta di una varietà certificata, a basso tasso di Thc, lo 0,2% - ha spiegato Moscatelli riferendosi al delta-9-tetraidrocannabinolo, uno dei maggiori principi attivi della cannabis - Certo prima di piantare i semi occorre compilare un modulo e consegnarlo alle forze dell'ordine in modo che possano controllare che sia tutto regolare".

A settembre dovrebbe esserci il primo raccolto e la sperimentazione della Proloco proseguirà mostrando i vari usi della cannabis.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS