Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta dal 2004, l'anno scorso il numero di nuove adesioni a Bio Suisse è stato superiore agli abbandoni e il mercato bio ha continuato a crescere in modo dinamico aumentando il fatturato del 6,1% a 1,639 miliardi di franchi.

È quanto rileva oggi in una nota l'associazione proprietaria del marchio Gemma. Le aziende agricole gestite secondo le sue direttive di coltivazione biologica sono così salite in Svizzera e Liechtenstein a 5'521, con 173 nuove adesioni, il doppio rispetto al 2009. Aggiungendo anche le 392 aziende che producono secondo l'Ordinanza bio della Confederazione ciò corrisponde a quasi l'11% di tutte le aziende agricole.

L'agricoltura biologica è particolarmente sviluppata nel canton Grigioni: 1333 aziende, ossia il 54,2% del totale, producono secondo i criteri di Bio Suisse (1256) e dell'ordinanza bio. In Ticino la proporzione è del 13,7%, con 114 aziende, di cui 109 aderenti a Bio Suisse.

Bio Suisse chiede alla Confederazione "chiari segnali per il sostegno di un'agricoltura ecologica, economica e sociale". L'agricoltura biologica è un modello del futuro. La domanda di prodotti bio cresce, sempre più famiglie contadine si interessano all'agricoltura biologica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS