Navigation

Birmania: Ban, situazione ancora fragile, a giorni sarò lì

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 aprile 2012 - 08:30
(Keystone-ATS)

"La Birmania sta attraversando un momento cruciale per il suo processo di transizione, sono già stati fatti alcuni passi importanti, ma la situazione rimane fragile": così si è espresso oggi il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon.

Ban ha detto che alla fine di questa settimana partirà per una visita nel Paese, sottolineando che è essenziale il pieno supporto della comunità internazionale per il successo della transizione democratica.

"Accolgo con piacere la decisione dell'Unione Europea di sospendere le sanzioni nei confronti di Rangoon - ha spiegato Ban - ma sono necessarie numerose altre azioni di questo genere per far si che la Birmania possa portare a termine il processo di cambiamento verso un futuro migliore".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?