Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La commissione d'inchiesta creata dal governo birmano per far luce sulle accuse alla polizia di genocidio e abusi sessuali contro i musulmani di etnia Rohingya ha dichiarato di non "aver trovato finora alcuna prova" di questi crimini. Lo riporta la Bbc.

L'emittente radiotelevisiva britannica sottolinea che nelle prime conclusioni della commissione non è menzionata un'altra accusa alle forze di sicurezza birmane, quella di aver ucciso civili per rappresaglia contro gli attacchi dei Rohingya lo scorso ottobre.

In questi mesi diverse organizzazioni per i diritti umani hanno denunciato abusi e violenze contro la minoranza musulmana.

I risultati finali dell'indagine saranno resi noti a fine gennaio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS