Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nell'ex capitale birmana Rangoon, la "Lega nazionale per la democrazia" di Aung San Suu Kyi ha conquistato 12 seggi della Camera bassa del Parlamento, mentre il partito di governo Usdp ("Partito di unione, solidarietà e sviluppo") non ne ha vinto nessuno.

Lo ha annunciato la Commissione elettorale, iniziando a diffondere i primi dati ufficiali. In città si assegnano 45 seggi.

In un'intervista a "Democratic Voice of Burma", il capo del partito di governo Htay Oo ha da parte sua ammesso di "aver collezionato più sconfitte che vittorie".

La sua dichiarazione lascia qualche margine di ambiguità, dato che non è chiaro se vada riferita al risultato a livello nazionale o ad alcune realtà locali da lui menzionate precedentemente. Htay Oo ha comunque detto che il suo partito accetterà qualunque risultato.

Anche se il partito di governo Usdp avesse preso meno voti della "Lega nazionale per la democrazia" di Aung San Suu Kyi, un quarto delle due Camere del Parlamento è comunque riservato all'esercito, di fatto alleato con l'Usdp.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS