Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

RANGOON - La leader dell'opposizione in Birmania, Aung San Suu Kyi, tramite il suo avvocato ha suggerito ai suoi sostenitori di astenersi dal voto per le elezioni - le prime in 20 anni - indette dalla giunta militare per il 7 novembre prossimo.
La Nobel per la Pace, ha riferito il suo avvocato, Nyan Win, "ha detto che coloro che vogliono votare solo per la Lega Nazionale per la Democrazia (Lnd, il partito da lei fondato e poi disciolto dalla giunta, ndr) possono non votare".
San Suu Kyi, 65 anni, che ha trascorso la maggior parte degli ultimi 20 anni agli arresti domiciliari, è stata esclusa dalle elezioni. L'Lnd, che ha rifiutato di partecipare alle elezioni, ritenendole una truffa senza la sua candidata, è stato sciolto, anche se alcuni dei suoi membri, che dissentono su questa linea di condotta, hanno formato un nuovo partito, la Forza Nazionale Democratica, (Ndf), che invece intende presentare suoi candidati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS