Navigation

BLS, aumenti in busta paga nel 2019

Più soldi in tasca. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2019 - 12:05
(Keystone-ATS)

Aumenti in vista per i dipendenti di BLS: a partire da aprile 2019 le retribuzioni versate dalla compagnia ferroviaria bernese saliranno in modo generalizzato dello 0,5%. Verrà inoltre corrisposto un importo unico.

Grazie a questi due elementi il personale subordinato a un contratto collettivo di lavoro troverà fino a 1100 franchi in più in busta paga, a seconda del grado di occupazione, indica l'impresa in un comunicato odierno. Complessivamente gli adeguamenti degli stipendi comporteranno una crescita della massa salariale dell'1,1%.

Gli aumenti sono frutto di un accordo fra i vertici della BLS, da una parte, e Sindacato del personale dei trasporti (SEV), Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti (VSLF), nonché sindacato Transfair dall'altra.

"Sebbene siano stati negoziati impegnativi, abbiamo raggiunto un risultato soddisfacente per entrambe le parti", afferma il segretario sindacale SEV Michael Buletti, alla testa della delegazione negoziale dei sindacati, citato nella nota stampa. Buletti considera importante che BLS abbia finalmente compiuto un passo avanti, dopo anni senza ritocchi generali dei salari.

Anche Franziska Jermann, responsabile del personale e membro della direzione BLS, si dice soddisfatta per l'esito delle contrattazioni: "Siamo veramente contenti per questa intesa pragmatica e consensuale."

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.