Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La società ferroviaria BLS, la seconda per importanza in Svizzera, intende tagliare i costi di 50 milioni di franchi nel biennio 2013-15. La decurtazione annunciata oggi si aggiunge ai 12 milioni di tagli decisi nel luglio scorso al fine di rispettare il preventivo 2012. Non si esclude una riduzione del personale.

In una nota odierna, le BLS giustifica il nuovo pacchetto di risparmi con la necessità di risanare la cassa pensioni e la richiesta in crescita di nuovi investimenti, specie nel materiale rotabile. L'intera operazione di risanamento equivale al 6% del fatturato annuale.

La direzione precisa che le ripercussioni sull'organico potranno essere stimate solo nel 2013. Nel frattempo, ogni posto liberatosi verrà rioccupato solo dopo un'analisi approfondita dei bisogni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS