Navigation

BLS: Lötschberg, da settembre lavori in tratto tunnel danneggiato

I lavori per risolvere i problemi di infiltrazione di acqua e fango al Loetschberg inizieranno a settembre BLS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2020 - 11:23
(Keystone-ATS)

A partire da settembre BLS riparerà la parte danneggiata della galleria ferroviaria di base del Lötschberg, dopo le numerose infiltrazioni di acqua verificatesi negli ultimi mesi. I lavori dureranno fino a metà dicembre e costeranno circa 15 milioni di franchi.

Durante i quattro mesi di lavori, la galleria est del tunnel sarà chiusa. Il traffico ferroviario passerà attraverso il tunnel ovest su un unico binario, ha comunicato oggi la BLS. Il progetto sarà finanziato nell'ambito della convenzione di prestazioni con la Confederazione.

In un punto della galleria est in febbraio si è verificata la prima infiltrazione di acqua e fango, problema poi ripresentatosi in marzo. Anche la parte ovest è stata interessata da infiltrazioni in febbraio ma in quantità limitate: inoltre da marzo è rimasta asciutta, precisa la BLS.

Caverna per infiltrazioni di acqua

In seguito alle infiltrazioni la BLS ha installato bacini di decantazione nel punto interessato del tunnel quale misura immediata. Il rimedio definitivo sarà una caverna sul lato est della galleria, come ha annunciato la compagnia ferroviaria a metà maggio. In questa cavità sarà installato un bacino di decantazione con una capacità di oltre 2000 metri cubi, precisa oggi la BLS.

L'acqua si riversa in questo bacino, dove si deposita l'eventuale fango trasportato con essa. L'acqua purificata viene condotta al portale del tunnel di Raron (VS). Il fango depositato può essere trasportato fuori dalla galleria con un convoglio.

Orario ancora in corso di elaborazione

La BLS ha presentato all'Ufficio federale dei trasporti i piani di costruzione per la caverna. I lavori dovrebbero partire all'inizio di settembre. La BLS desidera se svolgere i primi lavori preparatori già in agosto.

La maggior parte dei treni passeggeri passerà attraverso la galleria di base durante i lavori di costruzione, ha indicato la BLS, secondo la quale l'orario nel dettaglio è ancora in corso di elaborazione.

Modificazione dei percorsi dei flussi

Le infiltrazioni sono sempre avvenute nello stesso tratto, a circa 2,5 km dal portale sud di Raron (VS). Ogni volta le operazioni di risanamento sono ammontate tra 2,5 e 3,5 milioni di franchi.

Queste ripetute inondazioni provengono da una trivellazione esplorativa dove i geologi, nel 2001, si sono imbattuti in una grossa sorgente carsica. Dato che i sistemi carsici sono imprevedibili, il cunicolo non è stato sigillato per evitare una pressione incontrollabile dell'acqua nella roccia intorno al tunnel.

Poiché questo foro non poteva essere chiuso, l'acqua è quindi stata raccolta in tubi flessibili dietro la parete della galleria e portata fuori dal tunnel tramite una conduttura a pressione.

Un evento naturale ha poi modificato i percorsi del flusso nella roccia, così che molta più sabbia è arrivata nel foro esplorativo e ha bloccato il passaggio nei tubi flessibili. L'alta pressione ha causato una perdita da una unica giunzione tra due tubi, facendo penetrare acqua e fango nella galleria est. L'evento è stato quindi molto locale e non dovuto al sistema di tenuta stagna scelto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.