Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - La Banca nazionale svizzera (BNS) ha accertato un netto miglioramento della situazione sul fronte bancario nel 2009 in Svizzera. Tuttavia i rischi sono cresciuti sul mercato ipotecario, osserva l'istituto di emissione nel suo ultimo rapporto sulla stabilità finanziaria.
Malgrado la recessione, il mercato ipotecario si è rivelato molto dinamico l'anno passato. Dopo un crollo, i prezzi degli immobili all'estero tendenzialmente si sono stabilizzati, mentre in Svizzera il movimento al rialzo è proseguito. Parallelamente i rischi creditizi sono così lievitati, in un contesto di erosione dei margini, osserva la BNS.
Il fenomeno è alimentato dal livello storicamente basso dei tassi di interesse (in media al 2,75% per le nuove ipoteche a tasso variabile, due punti percentuali meno della media 1960-2008).

SDA-ATS