Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La perdita semestrale di 4 miliardi di franchi annunciata stamane dalla Banca nazionale svizzera (BNS) non minaccia la distribuzione annuale di parte degli utili. L'istituto di emissione verserà come previsto 2,5 miliardi di franchi alla Confederazione e ai cantoni, ha indicato il portavoce Werner Abegg.
Le riserve accumulate a tal fine sono più che sufficienti, ha detto Abegg all'ATS. D'altro canto è determinante unicamente il bilancio annuale.
Una convenzione rinnovata nel 2008 e in vigore fino al 2017 prevede la distribuzione di 2,5 miliardi di franchi all'anno, un terzo alla Confederazione e due terzi ai cantoni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS