Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La congiuntura evolve positivamente nelle diverse regioni del Paese e nei vari settori economici. Gli effetti sul mercato del lavoro si fanno sentire con maggiore lentezza, ma nel secondo trimestre 2010 la richiesta di nuovo personale è leggermente aumentata, indica oggi la Banca nazionale svizzera (BNS).
Nel complesso il miglioramento dell'economia è proseguito tra aprile e maggio, constata la BNS nel rapporto pubblicato oggi sui sondaggi realizzati dall'istituto di emissione presso rappresentanti dei settori economici nelle varie regioni del Paese.
Il maggior rilancio è stato registrato dall'industria manifatturiera. Il fatturato evolve in modo favorevole sia a ritmo annuale sia da un trimestre all'altro. Pur se meno marcata, anche edilizia e servizi presentano una crescita sensibile.
Come succede dopo una crisi, gli effetti della ripresa sull'impiego appaiono più lentamente: le aziende aspettato che ci sia una certa solidità prima di riprendere a reclutare personale. La tendenza per il futuro a breve termine comunque appare solida, stando alle risposte fornite dai circa 230 attori dell'economia regionale interrogati dalla BNS.

SDA-ATS