Navigation

BNS: utile di 51 miliardi nei primi nove mesi

La Banca nazionale svizzera (BNS) nei primi tre mesi dell'anno ha registrato un utile di 51,5 miliardi di franchi. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2019 - 09:16
(Keystone-ATS)

La Banca nazionale svizzera (BNS) nei primi tre mesi dell'anno ha registrato un utile di 51,5 miliardi di franchi. L'istituto lo ha reso noto tramite un comunicato odierno.

L'utile sulle posizioni in valuta estera è ammontato a 42,7 miliardi di franchi. Sulle riserve auree è risultata una plusvalenza di 7,3 miliardi e l'utile sulle posizioni in franchi si è attestato a 1,7 miliardi.

Il risultato, viene ricordato, dipende essenzialmente dall'andamento dei mercati dell'oro, dei cambi e dei capitali, con conseguenti pesanti oscillazioni. Previsioni per l'intero esercizio sono quindi difficili.

Fra le altre cose, il contesto borsistico positivo ha determinato un utile di 22,4 miliardi di franchi su titoli e strumenti di capitale. Le perdite di cambio si sono attestate complessivamente a 8,9 miliardi di franchi.

La BNS, viene sottolineato, deve costituire accantonamenti che le consentano di mantenere le riserve monetarie al livello richiesto dalla politica monetaria. L'attribuzione agli accantonamenti per l'esercizio in corso sarà definita a fine anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.