Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giovani rilasciate nell'ottobre scorso (archivio)

KEYSTONE/AP/SUNDAY AGHAEZE

(sda-ats)

Le 82 ragazze di Chibok liberate ieri dal gruppo terrorista di Boko Haram, sono appena arrivate ad Abuja. Lo rende noto la portavoce del governo. Le giovani sono state ricevute da Abba Kari, il capo dello staff al presidente, a nome del Presidente stesso.

Le giovani sono state rilasciate al termine di un negoziato portato avanti per mesi tra il governo nigeriano e i terroristi del nord est e la mediazione del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) e il governo svizzero. Lo riportano i media locali.

Proprio i funzionari della Croce Rossa hanno trasferito le giovani concretamente a Banki, dove sono state consegnate alle autorità.

Tutte le ragazze liberate sono molto magre, due di loro mutilate. E una con un figlio piccolo. Sono le prime indicazioni che emergono sulla stampa nigeriana. Una ha un'imputazione a una gamba in seguito a un bombardamento dell'esercito nigeriano, l'altra a una mano per un'infezione. Una di loro, molto giovane, è stata trovata con un figlio molto piccolo, di meno di due anni, quindi concepito durate la prigionia.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS