Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno sei persone sono morte "probabilmente asfissiate" durante il saccheggio e l'incendio della sede del comune di El Alto, città vicina alla capitale boliviana La Paz.

I sei, ha detto alla stampa il viceministro alla sicurezza cittadina, Marcelo Elio, "si erano rinchiusi nel bagno del comune dopo l'incendio appiccato dai manifestanti".

Con la loro protesta i manifestanti stavano chiedendo il miglioramento delle scuole, precisano i media ricordando l'aumento delle tensioni a La Paz in vista del referendum in programma domenica nel paese sull'eventuale rielezione del presidente Evo Morales.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS