Navigation

Skiplink navigation

Bolivia: Morales, fuoco in case 2 governatori e mia sorella

Manifestanti in Bolivia. KEYSTONE/EPA EFE/EMILIO CASTILLO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2019 - 08:36
(Keystone-ATS)

Il presidente boliviano Evo Morales ha denunciato stanotte che "il piano di golpe fascista esegue atti violenti con gruppi irregolari che hanno incendiato la casa dei governatori di Chuquisaca ed Oruro e quella di mia sorella in quest'ultima città".

Via Twitter, Morales ha anche condannato l'attacco "codardo e selvaggio", "nello stile delle dittature militari", alla radio della Confederazione sindacale unica dei lavoratori contadini della Bolivia (Csutcb).

Il capo dello Stato ha anche rivelato che "gruppi organizzati" hanno preso il controllo dei media statali Bolivia Tv (Btv) e Red Patria Nueva (Rpn). "Dopo aver minacciato ed intimorito i giornalisti - ha concluso - li hanno obbligati ad abbandonare il lavoro".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo