Navigation

Bolivia riallaccerà relazioni diplomatiche con Israele

Karen Longaric KEYSTONE/AP/JUAN KARITA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 novembre 2019 - 19:42
(Keystone-ATS)

La Bolivia ha intenzione di riallacciare le sue relazioni diplomatiche, rotte una decina di anni fa dall'ex presidente Evo Morales. Lo ha dichiarato oggi a La Paz la ministra degli Esteri del governo ad interim boliviano, Karen Longaric.

In un incontro con la stampa straniera la responsabile della diplomazia boliviana ha assicurato che "riprenderemo le relazioni con Israele", senza tuttavia precisare una data.

Commentando la prospettiva, Longaric ha sottolineato che le relazioni diplomatiche saranno ristabilite "nel quadro del rispetto della sovranità dello Stato e della cordialità, e sempre pensando che da queste relazioni possono emergere questioni positive per entrambi i Paesi e benefici per il turismo boliviano".

Israele ha accolto con soddisfazione l'annuncio. Una decisione - ha detto il ministro degli esteri Israel Katz che "contribuirà al rafforzamento delle relazioni esterne di Israele e al suo status nel mondo".

"Il ministero - ha spiegato Katz - ha lavorato a lungo per promuovere questa ripresa direttamente e anche attraverso il presidente brasiliano con cui ho di recente parlato della vicenda alla Conferenza dell'Onu a New York". "La partenza di Morales, presidente ostile ad Israele, e la sua sostituzione con un governo amico di Israele ha consentito che il processo maturasse".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.