Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il settore ferroviario del gruppo canadese Bombardier prevede di sopprimere 68 posti di lavoro in Svizzera nei prossimi due anni.

Il ridimensionamento dell'azienda era stato reso noto a febbraio. Oggi è stata aperta una procedura di consultazione con le parti sociali.

La gran parte dei tagli occupazionali, 62, verrà effettuata già durante l'anno in corso e riguarderà tutte e quattro le sedi elvetiche: Oberwil (BL), Winterthur, Zurigo Oerlikon e Villeneuve (VD). Complessivamente lavorano per Bombardier Transportation in Svizzera circa 1000 persone, indica il gruppo in una nota odierna.

Le cause sono da ricondurre a un crollo del fatturato nel comparto ferroviario da 9,6 a 8,3 miliardi di dollari nel 2015. L'Ebit era invece leggermente diminuito, passando da 469 milioni di dollari a 465 milioni. Bombardier ha tagliato molti posti di lavoro negli ultimi anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS