Navigation

Borradori declina invito UDC ticinese a candidarsi per il CF

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2011 - 18:58
(Keystone-ATS)

Il consigliere di Stato Marco Borradori ha declinato l'invito della sezione ticinese dell'UDC a candidarsi per una poltrona in Consiglio federale. Lo riferisce stasera la RSI, precisando che l'esponente leghista "si è detto lusingato, e addirittura tentato", ma alla fine vi ha rinunciato.

All'indomani della decisione del Partito socialista svizzero di non includere il nome di Marina Carobbio fra i candidati ufficiali alla successione in governo di Micheline Calmy-Rey, il neo eletto consigliere nazionale UDC Pierre Rusconi ha cercato invano di convincere il consigliere di Stato ticinese a presentarsi, precisa la RSI. Oggi scadeva infatti il termine per l'inoltro di candidature da parte delle sezioni cantonali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?