Navigation

Borsa: Asia cauta chiude miglior trimestre da 1 anno e mezzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2012 - 09:38
(Keystone-ATS)

Dopo la seduta difficile per le Borse europee e soprattutto per Milano, i mercati azionari asiatici chiudono incerti così come ha fatto Wall Street, con gli operatori dell'area che hanno concluso la settimana prima della raffica di dati macroeconomici Usa attesi per oggi.

In ogni caso le piazze finanziarie asiatiche hanno chiuso anche il miglior trimestre dell'ultimo anno e mezzo, con Tokyo che ha recuperato tutto il terreno perso per il terremoto e dell'attuale abbandono del nucleare. La Borsa giapponese ha segnato una seduta di modesto calo e proprio il gestore della centrale di Fukushima, la Tepco, ha accusato lo scivolone più evidente: -3,26%. Male anche Sony (-2,41%), acquisti su qualche compagnia aerea (All Nippon +2%) e sui gruppi del cemento.

Chiaramente in rialzo solo il mercato di Mumbai, che sale oltre il punto percentuale sui dati trimestrali del deficit indiano, mentre a Sidney, in decremento marginale e dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l'avvio dei loro settori in Europa, forti oscillazioni in positivo e in negativo per i marchi delle materie prime. In crescita il comparto delle telecomunicazioni. Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali Borse di Asia e Pacifico: - Tokyo -0,31% - Hong Kong -0,64% (seduta in corso) - Shanghai -0,04% (seduta in corso) - Taiwan +0,77% - Seul -0,02% - Sidney -0,06% - Singapore +0,28% (seduta in corso) - Mumbai +1,26% (seduta in corso) - Kuala Lumpur +0,42% - Bangkok -0,14% - Giakarta +0,04% (seduta in corso)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?