Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La scivolata dell'Europa e di Wall Street sul modello Cipro, ritenuto valido per tutte le crisi bancarie, ha colpito anche i listini orientali, che hanno chiuso prima dell'assetto da combattimento dell'esercito nordcoreano.

Giù Tokyo (-0,6%) e Sidney (-0,8%), bene Seul (+0,3%), stabile Hong Kong (+0,05%), ancora aperta insieme a Shanghai (-1,25%). Positivi i futures sull'Europa e su Wall Street dopo la marcia indietro del presidente dell'Eurogruppo Djisselbloem sul modello Cipro.

Le vendite hanno colpito a Tokyo i comparti produttivi, dall'elettronica di Konica Minolta (-6%), Pioneer (-4,3%) e Sony (-2,69%) alle auto di Mazda (-4,44%) e Suzuki (-2,03%), cauta Toyota (-0,2%). Deboli a Sidney Bhp Billiton (-0,48%) e Rio Tinto (-1,32%). Bene ad Hong Kong l'immobioliare Henderson (+4,5%) a differenza del produttore di computer Lenovo (-1,85%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS