Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Seduta negativa per le Borse europee con l'indice di riferimento, lo Stoxx 600 Index, che ha perso lo 0,8%, il calo più sensibile dal 30 dicembre. A frenare il mercato è la preoccupazione che la crisi del debito possa diffondersi e questo, fanno notare gli operatori, mette in ombra anche notizie positive come una ripresa delle operazioni di fusione e acquisizione.
Le attese sono ora per le aste sui titoli di stato in Portogallo, Spagna e Italia. Si comincia mercoledì con Lisbona dove verranno offerti 1,25 miliardi di bond governativi con scadenza 5 e 10 anni.
In attesa di vedere quale accoglienza riserverà il mercato alle emissioni e di capire se il governo lusitano dovrà far ricorso agli aiuti europei, i credit default swaps (Cds) sul Portogallo sono saliti di 11 punti base al picco di 549 punti. I Cds, che rappresentano una assicurazione sul rischio di default, sull'Irlanda sono aumentati di 26,5 punti base al nuovo massimo di 682 punti. In rialzo anche i Cds sul Belgio a quota 255 punti (+7 punti) e sull'Italia a 255 (+2 punti).
Tra i peggiori le banche (-1,93%) e le assicurazioni (-1,87%) in particolare quelle quotate a Lisbona e Madrid. Banco Espirito Santo ha perso il 6,6%, Banco Comercial Portugues ha lasciato il 3,3%; Santander, la maggiore banca spagnola, il 2,4%; la belga KBC Groep il 9,1%. Giù anche le assicurazioni con Ageas (ex Fortis) in calo del 7,2%. In Grecia, EFG Eurobank Ergasias è crollata in calo del 9,7%, National Bank of Greece del 6,6 per cento.
Giù anche le materie prime (DJ Stoxx ) con BP, la compagnia petrolifera britannica, in calo dell'1,3% Tra i titoli in calo Deutsche Telekom (-1,9%) su cui pesa il giudizio 'underperform' del Credit Suisse Group, in previsione di un calo dei ricavi.
Contenuto il calo del settore auto (Dj Stoxx -0,70%) tra i cui titoli spiccano Fiat (+1,41%), che ha annunciato un incremento della partecipazione in Chrysler, e Valeo (+4,66%) che ha corso con il giudizio di Bnp Paribas.
Di seguito la chiusura delle principali piazze finanziarie del Vecchio Continente: Londra -0,47%; Parigi -1,64%; Francoforte -1,31%; Milano -2,36%; Madrid -1,29%; Amsterdam -0,63%; Stoccolma -0,59%; Zurigo -0,79%; Lisbona -1,60%; Atene -2,6%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS