Navigation

Borsa: Europa cresce piano senza Wall Street, bene utilities

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2010 - 15:00
(Keystone-ATS)

MILANO - Pochi spunti a metà giornata nelle Borse europee, tutte in leggera crescita, con i soli titoli delle utilities che attirano qualche acquisto consistente dopo la decisione della Germania di prolungare la vita delle sue centrali nucleari.
L'indice Stxe 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, sale di poche frazioni di punto. Atene tra le piazze azionarie minori è in crescita dello 0,62%, Dublino invece cede lo 0,74%.
Con Wall Street chiusa per il Labor Day e senza dati macroeconomici attesi per la giornata, al momento l'unico interesse si concentra sul settore delle utilities, che cresce (+1,12% il Dj stoxx di comparto) dopo la scelta del governo tedesco: il titolo E.on sale del 3,01% e Rwe del 2,61%, ma vanno bene anche i gruppi francesi Veolia (+2,44% con gli analisti di Citigroup che hanno alzato il rating da "sell" a "buy") ed EdF, che cresce del 2,29%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.