Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa: Europa debole con banche, guarda a Grecia e deficit

MILANO - Seduta all'insegna della debolezza per le principali borse europee con l'indice d'area Dj Stoxx 600 che ha chiuso poco sotto la parità (-0,03%). Le piazze del vecchio Continente hanno reagito male alle indicazioni sul debito pubblico lanciato dal Fondo monetario internazionale nella vigilia, quando il vicedirettore John Lipsky ha indicato nello 0,5% del Pil il costo di un deficit pubblico giunto a livelli troppo elevati.
A frenare i listini anche le indicazioni della Banca Centrale Greca che ha previsto una contrazione del prodotto interno lordo del 2% nell'anno in corso. Atene ha così chiuso la giornata con una flessione dell'1,9% penalizzata dai bancari: Piraeus (-2,48%) ed Efg (-2,14%). Tra gli altri finanziari (sottoindice dj stoxx banks -0,63%) le vendite hanno penalizzato il Credit Suisse (-2,2%), Allied Irish (-4,4%), Bank of Ireland (-2,9%).
Sopra la parità Parigi (+0,07%) con SocGen (+1,48%) e Stm (+1,21%) e Francoforte (+0,08%) con Fresenius Medical Care (+3,23%). Maglia nera è Madrid (-1,17%) dove soffrono Gestevision Telecinco (-2,97%) e Acciona (-1,76%).
A livello di settore gli acquisti favoriscono auto (+0,4%) e, soprattutto, materie prime (+0,88%) che dopo, una falsa partenza, recuperano nel finale di seduta con Rio Tinto (+1,63%) e Bhp Billiton (+0,76%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.