Navigation

Borsa: Europa in profondo rosso; giù con Fed, Bce, asta Spagna

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2012 - 19:24
(Keystone-ATS)

Il risultato deludente dell'asta dei Bond spagnoli e la cautela della Fed sulle prospettive dell'economia americana sono stati i primi segnali che hanno frenato le Borse europee in una giornata in cui l'indice d'area Stoxx 600 ha finito col perdere due punti percentuali.

La seduta è stata poi condizionata da dati macroeconomici statunitensi sotto le attese e dalle parole del presidente della Bce, Mario Draghi che ha indicato, tra l'altro, che "l'economia soffre ancora rischi al ribasso" e che l'inflazione in Europa resterà sopra il 2% nel 2012.

Da segnalare anche la corsa dello spread tra btp e bund che ha superato la soglia dei 350 punti base con Milano che, con il Ftse Mib, ha perso il 2,42%. Le vendite hanno piegato anche Francoforte (-2,84%), Parigi (-2,74%), Londra (-2,30%), Madrid (-2,09%). Tutti ampiamente in negativo i principali settori economici con gli automobilistici che hanno lasciato sul terreno il 2,89%. Più pesanti costruzioni (-3,11%) e tecnologici (-3,42%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?