Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Borse europee incerte in chiusura di settimana con le materie prime in frenata. L'indice Stxe 600 che fotografa l'andamento delle principali piazze del Vecchio Continente, ha lasciato sul terreno un marginale 0,32%.
Frena in particolare Bp (-5%) alle prese con l'operazione 'Top Kill' per la chiusura definitiva del pozzo nel Golfo del Messico. Tra i minerari (sottoindice DJ Stoxx -1,17%) soffrono Lonmin (-2,32%), Salzgitter (-1,8%), Tenaris (-1,61%) e Arcelormittal (-1,51%).
Tra il listini Milano è il piu debole (Ftse Mib -0,79%, Ftse All Share -0,67%) con Finmeccanica (-3,19%), Saipem (-2,72%), Buzzi Unicem (-2,38%). Maglia rosa è Madrid (+0,97%) con in evidenza Banco Santander (+2,28%) e Bbva (+1,59%).
A livello settoriale vendite anche sui bancari (-0,15%). Tra i peggiori Bank of Ireland (-4,55%) e le greche Alpha Bank (-3,13%), Piraeus Bank (-2,97%) con Atene che lascia mezzo punto percentuale. In positivo auto (+0,43%) e telecomunicazioni (+0,39%).

SDA-ATS