Navigation

Borsa: Europa recupera, volano banche dopo Moody's su Grecia

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2010 - 19:34
(Keystone-ATS)

LONDRA - Dopo sei sedute consecutive in calo, le Borse europee hanno messo a segno un forte recupero: l'indice STXE 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio Continente, è salito dell'1,33%, ma molte piazze finanziarie hanno fatto meglio: Parigi, Milano e soprattutto Madrid sono cresciute di oltre due punti percentuali.
Prima il giudizio positivo di Moody's sugli sforzi della Grecia nel riformare le sue finanze pubbliche, poi l'annuncio che l'indice ISM sull'andamento del comparto dei servizi negli Stati Uniti in settembre è stato migliore del previsto, infine la salute degli indici di Wall street hanno dato la spinta a tutti i mercati continentali.
Così sono stati soprattutto i titoli del settore bancario (+2,52% l'indice DJ Stoxx specializzato) a salire sull'onda degli acquisti. A parte alcuni istituti greci, che comunque non hanno spinto la Borsa di Atene cresciuta solo dello 0,97%, i migliori della seduta sono stati UBI banca (+4,88%), Santander (+3,89%), BNP Paribas (+3,88%), Intesa SanPaolo (+3,67%) e Société générale (+3,61%).
Bene anche i gruppi delle materie prime minerarie e dell'auto, mentre sono rimasti cauti i gruppi dell'energia, molto richiesti anche nelle scorse sedute di rallentamento dei mercati, che hanno frenato il listino londinese.
Di seguito, la chiusura degli indici dei titoli guida delle principali Borse europee:
- Londra +1,44% - Parigi +2,25% - Francoforte +1,33% - Madrid +2,58% - Milano +2,09% - Amsterdam +1,40% - Stoccolma +1,93% - Zurigo +1,04%

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?