Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa: NY in lieve calo con timori Cina, bene dati USA

I timori che la Cina sia costretta a intervenire con nuove misure restrittive per la crescita hanno frenato Wall Street, che ha limitato le perdite con le buone indicazioni giunte dall'economia americana.

Il Dow Jones ha peso 2,49 punti, o lo 0,02%, a 11.822,80 punti, con Caterpillar in calo del 2% dopo aver annunciato che il Dipartimento di Giustizia ha chiesto ulteriori informazioni sull'acquisizione da 7,6 miliardi di dollari di Bucyrus International.

Pesanti Exxon Mobil -0,6%, Chevron -0,3% e Alcoa -0,5%. In aumento Home Depot +2,4% e Wal-Mart +1,7%.

Il Nasdaq è arretrato di 21,07 punti, o lo 0,77%, a 2.704,29 punti. Lo S&P 500 è calato di 1,66 punti, o lo 0,13%, a 1.280,26 punti.A

preoccupare gli investitori è la forte crescita cinese e la possibilità che la Cina adotti misure restrittive per contenere l'inflazione.

Le indicazioni congiunturali americane hanno limitato le perdite degli indici. Le richieste di sussidio alla disoccupazione sono scese di 37.000 unità a 404.000. Si tratta del calo maggiore dal febbraio 2010, quando scesero di 51.000 unità. Le vendite di case esistenti sono salite del 12,3%, il rialzo maggiore in sette mesi.

Fra i singoli titoli JPMorgan è salito del 2,4% e Morgan Stanley del 4,6% dopo l'aumento del 35% dell'utile netto nel quarto trimestre. Wendy's/Arby's è avanzato del 6,9% dopo aver confermato di voler procedere a esplorare varie alternative per Arby's. Dillar è cresciuto del 12% dopo aver annunciato di voler creare un fondo di investimento real estate per aver più ampio accesso ai mercati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.