Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le borse cinesi, pur scontando la forte volatilità, terminano gli scambi al rialzo dopo il taglio del target sulla crescita annunciato dal premier Li Keqiang che ha stimato in scia a una congiuntura difficile un Pil in aumento del 6,5-7% nel 2016.

L'indice Composite di Shanghai, dopo un breve passaggio in negativo, chiude a +0,81%, a 2.897,34 punti, mentre quello di Shenzhen fa ancora meglio e trova il rimbalzo a +2,03%, fino ad attestarsi a quota 1.741,65.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS