La Borsa di Tokyo termina gli scambi a +1,37%, con i listini asiatici sostenuti dalla produzione in Cina, aumentata ad agosto al passo più ampio in oltre un anno, diffondendo fiducia sulla della seconda economia al mondo.

L'indice Nikkei, complice anche il passaggio dal presidente Barack Obama al Congresso americano della decisione su un attacco alla Siria, sale di 184,06 punti, a 13.572,92.

I mercati a stelle e strisce si fermano per il Labor Day, lo yen si indebolisce, mentre si segnala un minimo aumento degli investimenti aziendali in Giappone (+0,02% ad aprile-giugno).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.