Navigation

Borsa: Wall Street chiude Positiva, DJ +0,70%, Nasdaq +0,34%

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2011 - 07:59
(Keystone-ATS)

Chiusura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones è salito dello 0,70% a 12.067,10 punti. il Nasdaq è avanzato dello 0,34% a 2.695,25 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,62% a 1.261,02 punti.

Al termine delle contrattazioni di Wall Street il dollaro era scambiato a 78,050 yen, 0,90100 franchi svizzeri e 0,62290 sterline. L'euro a 1,3777 dollari.

La crisi dell'euro "sarà sotto controllo al massimo in due anni". Le parole del membro del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea (BCE), Juergen Stark, hanno spinto sul finale di seduta Wall Street, insieme alle indiscrezioni sulle opzioni europee per il fondo di salvataggio.

Secondo indiscrezioni il piano di salvataggio europeo dovrebbe essere disegnato per - riporta il Wall Street Journal - includere risorse di capitale esterne tramite un fondo di investimento che dovrebbe acquistare bond sui mercati primario e secondario. I rumors e le parole di Stark hanno innescato la corsa di Wall Street che ha trascorso la giornata in altalena.

Fra i singoli titoli, Home Depot è salito del 2,6% dopo la revisione al rialzo del suo grado di investimento da parte di RBC Capital Markets. Jefferies Group è avanzato dell'1,4% dopo la riduzione dei titoli di debito in suo possesso di Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna. Amgen è salito del 5,9% dopo l'annuncio di un buy back da 5 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?