Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di settimana in decisa crescita per la Borsa svizzera malgrado la debolezza di stamane in Asia. Il mercato è favorito dallo slancio di Wall Street di venerdì. Poco dopo le 11.20 il listino principale SMI era a quota 7'879.34 , in aumento dell'1,25%. L'indice allargato SPI segnava 7'427.75 punti (+1,08%).

Secondo gli operatori ulteriori impulsi sono attesi dall'inizio della stagione dei bilanci semestrali, che sarà lanciata questa sera dal gigante americano dell'alluminio Alcoa.

Tutti i valori guida si stanno muovendo in territorio positivo, tranne Holcim che perde lo 0,08%. Fra gli altri titoli più sensibili alle oscillazioni della congiuntura, ABB sale dell'1,50%, Adecco segna un balzo del 2,63%, Geberit cresce dello 0,98%. Nel segmento del lusso robusta progressione per Richemont (+2,66%) e Swatch Group (+2,26%).

Nel comparto bancario, UBS sale dell'1,59%, Credit Suisse del 2,60% e Julius Bär dell'1,86%. Quanto agli assicurativi, Zurich guadagna l'1,52%, Swiss Re l'1,28%. Le recenti inondazioni in Europa centrale e orientale costeranno a Swiss Re circa 300 milioni di dollari (289 milioni di franchi), indicato oggi il riassicuratore zurighese.

I due giganti farmaceutici danno una mano al mercato: Novartis sale dell'1,63%, sulla scia di notizie positive su suoi prodotti. Roche avanza dello 0,80%. Nestlé - l'altro peso massimo difensivo - guadagna lo 0,40%.

Nel mercato allargato Zehnder è in ribasso del 6,12%. L'impresa ha fatto sapere che si attende per l'intero esercizio corrente una flessione dell'utile operativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS