Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Nel corso della mattinata gli indici della Borsa svizzera hanno accresciuto le perdite: alle 11.30 l'SMI cede l'1,17% a 6'238.58 punti, l'SPI l'1,25% a 5'493.05 punti. Tutte le blue chip si muovono al di sotto della linea di demarcazione.
Sotto pressione soprattutto i titoli finanziari: tra i bancari UBS perde il 2,51%, Credit Suisse il 2,56%, mentre Julius Bär "solo" lo 0,98%; tra gli assicurativi Swiss Life è in flessione del 2,33% e Swiss Re del 2,29%, mentre è meno marcato il calo di Zurich Financial Services (-0,63%) grazie al miglioramento della raccomandazione da parte di Merrill Lynch. Ieri sera la Banca centrale europea aveva messo in guardia da nuovi ammortamenti miliardari per le banche.
Cali di oltre due punti percentuali anche per Adecco (-2,85%), Richemont (-2,45%) e Holcim (-2,11%). Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé lascia sul terreno lo 0,57%, Novartis l'1,24% e Roche lo 0,13%.

SDA-ATS